Roana CBF, si riprende a porte chiuse

Venerdì 06 Marzo 2020

Si ritorna in campo dunque. Dopo lo stop forzato dello scorso week-end, la Serie A riprende, ma a porte chiuse. A sfidare la Roana CBF alla Marpel Arena arriva la CRAI Club Italia, nell’anticipo di sabato 7 marzo alle ore 18.

Una partita non facile da preparare da un punto di vista mentale, visto che fisiologicamente la percezione del momento, con le nuove restrittive ordinanze per rallentare la diffusione del COVID-19, condiziona l’approccio e la concentrazione, nonostante l’importanza della partita. “Il primo aspetto, che ho cercato di trasmettere dal primo momento, – spiega coach Luca Paniconi – è che pensare di chiedere alla squadra di isolarsi da quello che arriva dall’esterno è una richiesta impossibile da un lato e inaccettabile umanamente dall’altro. Quindi noi dobbiamo avere rispetto e considerazione di tutte le situazioni che possono disturbare la concentrazione delle ragazze.”

Anche giocare a porte chiuse è una situazione inedita. “Il fatto di giocare quando buona parte del mondo esterno si ferma, in un contesto di porte chiuse, assolutamente altro dallo sport che invece è condivisione alla massima potenza, sarà un motivo di difficoltà, che dovremo ovviare facendo leva sull’importanza del momento – conferma il tecnico della Roana CBF – Però ovviamente la presenza del pubblico, con il suo sostegno e la sua critica, è importante quanto l’aspetto tecnico. Saranno avvantaggiate quelle squadre che avranno la solidità mentale per ricondurre alla normalità una situazione anomala”.

La Roana CBF viene da una sconfitta e da una prestazione non brillante in casa contro la Exacer Montale. Una voglia di riscatto che però la squadra potrà tradurre in campo solo con una prestazione di sostanza. “Club Italia è una squadra che esula da molte considerazioni che si fanno di solito – spiega Paniconi – In primis è una squadra che può permettersi di giocare senza l’assillo del risultato, visto che persegue un obiettivo tecnico prima che di classifica, questo li porta ad alternare prestazioni super ad altre meno brillanti. Dobbiamo avere consapevolezza di incontrare una squadra giovane, ma con valori importanti dal punto di vista tecnico e fisico. Hanno un buon servizio e un ottimo muro. Serviranno lucidità e pazienza per non esaltare le sue qualità, senza cercare il punto a tutti i costi ma dando la possibilità di rigiocare e facendo prevalere negli scambi lunghi la nostra esperienza, anche se noi stessi siamo una squadra giovane. Dovremo limitare gli errori e dare problemi in ricezione.”

Vista l’eccezionalità della situazione, la gara sarà trasmessa anche in diretta video da Radio Studio 7 TV, al canale 611 del digitale terrestre (previo autorizzazione della Lega) ed in simulcast al link www.radiostudio7.net/tv. Confermata anche la diretta audio dal link www.radiostudio7.net.

Main Sponsor
Sponsor