< Torna alle notizie
Play Off: buona la prima nei quarti

Avvio brillante nei quarti di Play Off di vivo Serie A2 per la CBF Balducci HR Macerata che vince in rimonta 3-1 sulla Green Warriors Sassuolo con un’ottima prestazione di squadra.

Prima dell'inizio del match le squadre sono scese in campo con la maglietta celebrativa a sostegno dell'attività svolta dalla Fondazione Cesvi in favore della popolazione civile coinvolta nella guerra in Ucraina.

Nessuna sorpresa negli starting six: CBF Balducci con la diagonale Ricci-Malik, Fiesoli e Michieletto schiacciatrici, Pizzolato e Cosi centrali, Bresciani libero; Green Warriors con Balboni e Rasinska in diagonale, Gardini e Moneta in banda, Busolini e Civitico al centro, Rolando libero.

Partenza lanciata delle emiliane che si portano sul 2-7 con il turno al servizio di Balboni, con gli attacchi di Gardini dal posto 4 ed il buon gioco al centro di Busolini e Civitico. La CBF Balducci reagisce ma la Green Warriors mantiene la sua continuità di gioco e sul 12-16 Gardini e Moneta firmano un altro strappo. Sul 13-19 Paniconi fa rifiatare la diagonale con Stroppa e Peretti per Ricci e Malik. Stroppa va a segno 2 volte, mentre Pizzolato mura su Busolini. Entra anche Ghezzi per Fiesoli, la CBF Balducci non riesce a recuperare il set ma riesce nel finale ad accorciare con i colpi di Malik. Gardini trova il 20-24 ma Malik ed un errore di Balboni riportano sotto Macerata. È sempre Gardini a chiudere per Sassuolo (25-22) ma il recupero finale della CBF Balducci ha gettato il seme di un cambio di rotta della partita.

Seme che germoglia subito ad inizio secondo set. Cosi e Pizzolato colpiscono dal centro. È 8-4 e Venco chiama subito time out. Il muro di Macerata e l’ottima difesa guidata da Bresciani cominciano ad assorbire l’impatto sulla partita Gardini. La CBF Balducci non rallenta, anzi aumenta il suo vantaggio fino al 12-6 con il muro di Cosi sulla schiacciatrice di Sassuolo. È allora Civitico dal centro a cercare di tenere in corsa le sue compagne (15-10) ma trova sulla sua strada Michieletto, che tiene a distanza la compagine ospite. Quando Ricci mura su Moneta, Fiesoli trova il 20-11 che induce Venco a cambiare la sua diagonale con Zojzi e Giacomello per Balboni e Rasinska. Civitico porta a casa il punto numero 14 ma l’errore dai 9 metri di Fornari (subentrata a Busolini al centro) apre la strada ai colpi finali della CBF Balducci che va a segno due volte con Malik, prima che Zojzi vada out per l’1-1.

Le difficoltà del secondo set intaccano la serenità della Green Warriors che nel terzo set impatta sulla ricezione sontuosa di Macerata, che inizia a crescere anche a muro. Fiesoli sbarra la strada a Busolini mentre le padrone di casa iniziano a mandare a punto tutte le attaccanti: Michieletto firma l’8-4 che dà una chiara impronta ad inizio set. Cosi mura su Moneta e ripristina il +4 (11-7) prima che Ricci si esalti prima a muro (ancora su Moneta) e poi di seconda. È 13-7, Sassuolo prova un mini break con la solita Gardini ma non basta ad impensierire Macerata che tiene il passo. Sul 18-14 Paniconi ridà fiato alla diagonale e la neo entrata Peretti va subito all’ace del 19-14. Finale di terzo set che vede l’ingresso di Gasparroni al servizio, con Fiesoli mattatrice con 3 attacchi, un muro sulla fast di Busolini ed il colpo finale per il 25-19 che vale il sorpasso.

La Green Warriors cerca di ancorarsi alla partita serrando i ranghi in difesa ma Macerata risponde con un’ottima performance a muro:5 i block vincenti nel quarto set, 3 dei quali nelle primissime fasi, con Fiesoli e Cosi (2). Rasinska e Civitico cercano di rimettere le ospiti in carreggiata ma non basta: Michieletto tiene a distanza le rivali, che incappano in diversi errori. Ricci mura ancora, stavolta su Gardini, per il 12-6. Il minibreak di Sassuolo induce Paniconi a chiamare time out (12-9). La pausa rigenera Macerata che tiene con gli attacchi di Michieletto, Malik e Pizzolato, ma un brivido passa lungo la schiena quando Gardini e Busolini firmano i punti break che riportano Sassuolo sul -1 (16-15). Tornano in campo Stroppa e Peretti in diagonale, Pizzolato (muro) e Michieletto ridanno aria alla CBF Balducci. Stroppa porta a casa il punto del 22-18 prima che il tecnico di casa riporti in campo la diagonale di partenza. Civitico trova l’ace del 22-20 ma quando Michieletto trova il cambio palla è Cosi a coronare la sua prestazione da MVP con i due aces consecutivi che chiudono gara 1.

“Il rammarico è di essere andati dietro a Macerata - ha dichiarato a fine partita il tecnico della Green Warriors Maurizio Venco - Sappiamo che sono una squadra forte e con un’importante combinazione muro-difesa. Il nostro focus doveva essere stare tranquilli e tenere botta, invece dopo un primo set ben giocato, quando le cose hanno cominciato ad andare male, invece di reagire ci siamo innervositi. Quando molli l’attenzione una squadra come Macerata non ti perdona nulla.”

“Sapevamo che Sassuolo sarebbe venuta qui a mostrare la sua forza - spiega il coach della CBF Balducci Luca Paniconi - Hanno battuto le migliori della Regular Season, anche da noi sono partite molto forte e noi abbiamo fatto fatica all’inizio. Non stavamo facendo bene le cose che pensavamo di poter far bene ma credo che il recupero finale del primo set sia servito per iniziare il set successivo con convinzione.”

(Foto di Michele Rossi)

CBF BALDUCCI HR MACERATA-GREEN WARRIORS SASSUOLO 3-1

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Bresciani (L), Martinelli ne, Cosi 12, Michieletto 12, Gasparroni, Ghezzi, Ricci 4, Stroppa 3, Peretti 1, Pizzolato 11, Fiesoli 14, Malik 11. All. Paniconi

GREEN WARRIORS SASSUOLO: Colli 1, Zojzi 1, Balboni 1, Gardini 20, Moneta 12, Giacomello, Fornari, Busolini 3, Rasinska 11, Rolando (L), Stanev ne, Civitico 11. All. Venco

ARBITRI: Dell’Orso, Di Bari

PARZIALI: 22-25 (27’), 25-14 (22’), 25-19 (26’), 25-20 (27’)

NOTE: CBF Balducci 7 errori in battuta, 5 aces, 54% ricezione positiva (37% perfetta), 37% in attacco, 13 muri vincenti; Green Warriors 10 errori in battuta, 4 aces, 45% ricezione positiva (34% perfetta), 32% in attacco, 4 muri vincenti.

03/04/2022