< Torna alle notizie
Il ruggito delle pumine porta la finale allo spareggio

La LPM BAM Mondovì si prende con merito gara 2 e porta la contesa finale dei Play Off al naturale approdo dello spareggio. 3-1 per le pumine, brave a farsi sentire nei momenti chiave di una gara equilibrata per larghi tratti (8 i punti totali di differenza tra le due squadre a fine match, 96 contro 88).

Sestetti consueti in un PalaManera caldo (circa 100 i tifosi da Macerata): Mondovì inizia con Cumino e Taborelli in diagonale, Hardeman e Trevisan schiacciatrici, Montani e Molinaro centrali, Bisconti libero; Macerata inizia con la diagonale Ricci- Malik, le coppie Fiesoli-Michieletto in banda e Pizzolato-Cosi al centro, Bresciani libero.

Inizio di gara punto a punto, Macerata non concede oltre il +2 fino al 10-8, ma fatica a sfruttare il cambio palla. Quando Hardeman porta Mondovì sul 15-11, Paniconi chiama time out. Al rientro la CBF Balducci ricuce lo svantaggio con gli attacchi di Fiesoli e Malik, oltre al servizio al curaro di Ricci per il (15-14). Cosi riacciuffa la parità, Malik e Michieletto portano avanti la CBF Balducci sul 15-17. Hardeman e Molinaro riportano subito in equilibrio la situazione, Macerata resta sul pezzo e l’ace di Cosi vale il controsorpasso (19-20). Non è finita, Taborelli firma il cambio palla e Mondovì allunga sul 22-20 con il mano out di Trevisan e l’out di Malik. Quando Taborelli sbaglia il servizio, Michieletto e Pizzolato ribaltano la situazione (22-23). Non basta però, perché Hardeman guida la riscossa, e dopo l’ace di Trevisan, chiude il set con un grande attacco da posto 4 sul 25-23.

Bisconti da una parte e Bresciani dall’altra sono sempre presenti, l’equilibrio la fa da padrone anche ad inizio secondo set, con le squadre che si inseguono punto e punto e si sorpassano a vicenda; è Mondovì a trovare l’allungo con la pipe e l’ace di Trevisan che portano al 15-10. Fiesoli e Cosi accorciano le distanze ma il nuovo break delle ragazze di casa porta le firme di Montani e Hardeman. La CBF Balducci cerca di tenere il passo ma sono gli attacchi di Taborelli a tenere lontana Macerata: è proprio lei a chiudere il parziale (25-18), dopo il primo set ball annullato da Malik.

Come in gara 1, nel momento più difficile la CBF Balducci ruggisce più forte: 1-4 con il primo tempo e l’ace di Cosi, ma è sempre Taborelli a ricucire il gap. Il turno al servizio di Malik dà terreno a Macerata, 2 aces e primo tempo di Pizzolato che inducono Solforati al time out. Al rientro le pumine tornano a farsi sentire con gli attacchi di Trevisan e Hardeman, ma appena l’attacco di casa inizia ad abbassare i giri, la CBF Balducci allunga sul 7-12 con il mano-out trovato da Fiesoli. Le due squadre continuano ad inseguirsi in un set in cui sono le difese a farla da padrone (Bresciani e Bisconti sempre sul pezzo ed efficacia offensiva ridotta al 26% da ambo le parti), la LPM BAM si riavvicina con Taborelli trova il mano out del 12-14; entra Ghezzi per Fiesoli, mentre Malik tiene avanti Macerata con i suoi attacchi (16-19) . Le pumine non mollano ma 2 muri di Pizzolato valgono il 17-22 che mette in discesa il finale di set. 2 errori consecutivi di Hardeman portano al 19-24. Michieletto va out dai 9 metri e Trevisan annulla il secondo set ball. Ci pensa allora Ghezzi a porre fine ai patemi con il punto del 21-25.

Il rientro in gara di Macerata non intacca le certezze di Mondovì che riparte subito forte ad inizio quarto set grazie a 2 muri consecutivi, prima di Montani poi di Hardeman. La schiacciatrice stanutitense porta Mondovì al 9-5, Paniconi inserisce nella mischia Peretti, con la CBF Balducci che si riporta in linea di galleggiamento grazie agli attacchi di Fiesioli e Malik, inframmezzati dal muro di Cosi. Le ospiti si portano in parità con il muro di Pizzolato ma è ancora la LPM BAM a produrre un allungo importante con la solita Taborelli e con Montani e Hardeman che sfruttano due ricezioni lunghe di Macerata (14-11). Le ragazze di Paniconi faticano a sfruttare il cambio palla fino al 19-15 quando il muro di Cosi e gli attacchi di Michieletto e Malik permettono a Macerata di accorciare fino al 20-19. Taborelli conquista un provvidenziale cambio palla, il resto lo fanno Montani e Hardeman che mettono a terra i palloni del 24-20; Trevisan sbaglia al servizio e l’ace di Michieletto dà respiro alla CBF Balducci, ma la rete presa da Malik chiude il set e la sfida.

CBF Balducci ed LPM BAM Mondovì: sarà lo spareggio a sancire quale di queste due bellissime squadre salirà in A1. Appuntamento alle ore 17 di domenica 22 maggio al Banca Macerata Forum.

LPM BAM MONDOVI’-CBF BALDUCCI HR MACERATA 3-1

LPM BAM MONDOVI’: Taborelli 19, Montani 11, Cumino 1, Bonifacio, Pasquino 1, Hardeman 15, Ferrarini, Molinaro 13, Trevisan 14, Bisconti (L). All. Solforati

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Bresciani (L), Martinelli, Cosi 9, Michieletto 13, Gasparroni ne, Ghezzi 1, Ricci 1, Stroppa ne, Peretti 1, Pizzolato 9, Fiesoli 10, Malik 17. All. Paniconi

ARBITRI: Spinnicchia, Scotti

PARZIALI: 25-23 (26’), 25-18 (22’), 21-15 (27’), 25-22 (26’)

NOTE: LPM BAM 17 errori in battuta, 7 aces, 46% ricezione positiva (23% perfetta), 39% in attacco, 12 muri vincenti; CBF Balducci 8 errori in battuta, 8 aces, 47% ricezione positiva (33% perfetta), 34% in attacco, 9 muri vincenti.

15/05/2022