Pool Salvezza, chiuso in bellezza il girone di andata

Sabato 07 Marzo 2020

La Roana CBF archivia il passo falso con la Exacer Montale e riprende a macinare gioco, risultati e punti battendo con un buon 3-0 il Club Italia CRAI, che tiene botta nei primi due set prima di capitolare nel terzo.

Nell’anticipo a porte chiuse coach Luca Paniconi ritrova Aleksandra Lipska in banda, potendo contare su tutta la truppa ad eccezione dell’assente Morgana Giubilato, mentre in casa Club Italia coach Massimo Bellano inizia con Emma Graziani al centro insieme a Fatim Kone.

L’avvio del match è molto tirato con le squadre che si inseguono a vicenda fino al 9-8, quando 3 errori di fila della Roana CBF (Martinelli in battuta, Rita e Lipska in attacco) aprono la strada al primo allungo del Club Italia, trascinata da Populini in banda e Kone al centro. Paniconi chiama il time out sul 11-14. Le ospiti mantengono il +3 ma è Taborelli a suonare la carica per le padrone di casa (chiuderà il set con un 5 su 7 in attacco): è lei a conquistare il cambio palla per il turno al servizio di Pomili che permette alla Roana CBF di annullare il gap, grazie anche alla verve di Martinelli e Lipska. È quest’ultima a portare a casa il punto del 19-18 che induce coach Bellano a chiamare il time out. Non basta però perché Macerata, dopo aver messo la testa avanti, vede il traguardo e allunga con gli attacchi di Rita, Lipska e Taborelli. L’errore in attacco di Populini sancisce il 25-19 con cui Macerata conquista il primo set.

Secondo set con inizio tutto di marca maceratese. La ricezione di casa, con Pomili, Pericati e Lispka, funziona bene e Lancellotti può ruotare tutte le attaccanti intorno a lei. La Roana CBF si porta avanti sul 12-6 e sembra pronta ad allungare le mani anche sul secondo parziale. Bellano cambia prima in banda con Bassi per Gardini e poi l’opposto, con Ituma per Frosini mentre Paniconi inserisce Mazzon per Lipska e Tajè per Martinelli. Quando Macerata sembra in controllo della situazione il turno al servizio di un’altra nuova entrata, Sormani, vede il Club Italia ridurre il gap fino al 21-18. Time out di Paniconi per riportare ordine e gli attacchi di Tajè e Pomili permettono alla Roana CBF di allungare fino al 24-19. Non è finita: l’errore in battuta della stessa Tajé e gli attacchi di Ituma e Kone riportano in corsa il Club Italia, fino all’errore in battuta di Bassi che chiude il parziale sul 25-22.

Il 2-0 è una mazzata per il Club Italia CRAI, che non riesce a reagire nel terzo set e subisce il gioco di Macerata che scava subito un solco importante. Sul 17-7 Paniconi dà spazio a Nonnati per Taborelli e sul 22-20 arriva l’esordio in Serie A2 di Beatrice Spitoni, la più giovane del gruppo, prima che l’ace di Nonnati porti la Roana CBF sul 23-10, l’errore in battuta di Monza e il muro di Macerata sulla veloce di Kone sanciscono il 25-11 finale e il ritorno alla vittoria della squadra maceratese.

L’incontro sarà trasmesso in differita da Radio Studio 7 TV martedì alle 21, al canale 611 del digitale terrestre e in simulcast sulla web tv al link www.radiostudio7.net/tv.

 

ROANA CBF HR MACERATA-CLUB ITALIA CRAI 3-0

ROANA CBF HE MACERATA: Pomili 11, Martinelli 3, Spitoni, Lancellotti, Lipska 11, Mazzon, Peretti, Pericati (L), Rita 8, Taborelli 13, Nonnati 3, Tajè 2. All. Paniconi.

CLUB ITALIA CRAI: Graziani 3, Bassi 3, Sormani, Monza 1, Gardini 3, Marconato ne, Kone 9, Omoruyi ne, Frosini 4, Trampus ne, Populini 5, Panetoni (L), Ituma 2, Nwakalor 3. All. Bellano.

ARBITRI: Brunelli-Turtù.

PARZIALI: 25-19, 25-22, 25-11.

NOTE: Roana CBF 12 errori in battuta, 5 aces, 3 muri vincenti, 64% ricezione positiva (43% perfetta), 43% in attacco; Club Italia 9 errori in battuta, 3 aces, 7 muri vincenti, 60% ricezione positiva (37% perfetta), 28% in attacco.

Main Sponsor
Sponsor